Monitoraggio di SQL Server

SQL Server Data Collector

Iniziato come pet project e cresciuto negli anni, il sistema che ho sviluppato e che utilizzo da molti clienti si basa su due componenti: un servizio di collezione dati personalizzabile ed un portale web di amministrazione e di consultazione dei dati raccolti.

Il portale, dopo essersi autenticati, consente di visualizzare in una dashboard una panoramica dei server monitorati e lo stato dei principali indicatori di salute (Job falliti, backup non effettuati o check di integrità del database non effettuati, ad esempio).

Nella pagina degli Alerts invece vengono elencate le condizioni critiche rilevate dal data collector nella fase di raccolta delle KPI.

La configurazione del sistema è molto semplice, possibile attraverso il portale.

Uno dei punti di forza è la possibilità di definire delle query custom per catturare lo stato di un determinato set di dati, normalmente riferiti ad una caratteristica di SQL Server (ad esempio se esistono dei job falliti o l’elenco degli utenti con diritti di amministratore), ma possono essere anche riferiti ai propri dati (ad esempio il numero di ordini effettuati nella giornata da un certo agente).

Questo sistema, in combinazione con lo stack TIG (Telegraf – InfluxDB – Grafana), consente di monitorare diverse istanze di SQL Server a basso costo.

Se siete curiosi e volete una demo del funzionamento del SQL Server Data Collector, scrivetemi pure a ddominici@gmail.com.